logo-black

Articolo pubblicato il 22 ottobre 2018 sul Notizie dal Mondo dell’Associazione Italiana Odontoiatri

UN DENTISTA PER I BAMBINI PIU’ BISOGNOSI, LA SOLIDARIETA’ AIO SBARCA A CAPO VERDE

Andiamo, non perdiamo tempo, costruiamo insieme. E’ il messaggio che lancia Dr. Giancarlo Couch, presidente Associazione Italiana Odontoiatri Viterbo e responsabile dei rapporti con gli USA e Chicago Dental Society per il sindacato. Obiettivo: aiutare bambini delle Isole del Capo Verde che non possono permettersi il dentista. E per farlo, Couch (nella foto) realizza progetti di educazione sanitaria, spiegando con uno spazzolino gigante e cartelli fatti dalla moglie Arianna l’importanza di una corretta alimentazione e dell’igiene orale.

Da 5 anni il gruppo culturale Karipande di Terni, guidato da Fernando Saluiza Rodrigues e Michela Vernati, dà un grande aiuto all’Associazione culturale Nu Bai, ente no profit italiano nato nel 2012, con l’ICCA (Instituto Cabo-verdiano da Criança e do Adole-scente) e con Nos Kasa, raccogliendo materiale scolastico e donazioni per borse di studio. «Ma si può e si deve fare di più” dice Couch. A Capo Verde le famiglie più povere hanno difficoltà a prendersi cura in modo adeguato dei propri denti. Spazzolini e dentifrici in commercio sono di bassa qualità e sono abitualmente usati fino alla loro completa distruzione: non è inusuale vedere bambini con i denti già tutti cariati. Chi non può permettersi le cure spesso perde molto presto la dentatura. Quest’anno, oltre alla solita lezione di prevenzione, è stata chiesta al Ministero della Salute Capoverdiano l’autorizzazione per curare gratuitamente i bambini disagiati. Siamo in attesa dell’approvazione per avere un impatto più incisivo sulla salute e sulla vita di questi bambini». Couch aggiunge: «“Nu bai” in lingua creola significa “andiamo”. Per le cure ci vogliono odontoiatri e …aspettiamo rinforzi, colleghi disposti a condividere con noi questa avventura, donando e –se possono – partendo per qualche giorno, al momento in cui arriverà l’ok delle autorità locali. Ma aspettiamo anche il coinvolgimento di aziende produttrici di spazzolini, dentifrici e materiale per la pulizia dei denti». Dunque, tutti possono dare una mano, sia rivolgendosi a Nu Bai e agli indirizzi in calce (preferibile per unire le forze), sia per conto proprio prendendo contatti con le istituzioni capoverdiane o direttamente con l’Institudo Cabo-Verdiano da Crianca e do Adolescente.

L’importante è il messaggio comune: diamoci da fare, costruiamo qualcosa insieme, non rimaniamo fermi…nú bai!»
Per maggiori informazioni :

giancarlo.couch@aio.it / associacaonubai@gmail.com

www.facebook.com/nubai.caboverde

www.nubaicaboverde.org